Justin Biber hai rotto!

L’altro giorno ero in viaggio  per andare ad un corso di formazione riguardante le nuove tecnologie di comunicazione su Internet. Il viaggio è stato noioso all’andata ma ancora più noioso al ritorno: mi sono accorto che per qualche bizzarra ragione nella libreria musicale del mio smartphone era rimasto solo un po di rock anni 70, che tengo per trasmettere a mio figlio le mie origini musicali.

Unico problema: era tutta musica trita e ritrita per le mie orecchie… Ogni nota è stata masticata ormai  migliaia di volte quindi, per la prima volta nella mia vita, ho preferito il silenzio agli evergreen .

Niente musica. Gli occhi mi si chiudevano per la stanchezza così ho deciso, a malincuore, di riaprire la radio che non ascoltavo più da tanto tempo e di cercare un pò di musica decente, pensando tra me e me: “Magari sentirò qualche novità interessante..”.

Dopo qualche tentativo mi sono accontentato di una melodia elettro/acustica che prometteva bene. Non sapevo ancora che erano le battute iniziali di “xxx” di, udite udite, nientepopodimeno che Justin Bieber !!!

Io sarò all’antica, ma la musica che passa oggi nel main stream proprio non mi va giù, maledizione!!

Dove sono finiti gli sfavillanti anni sessanta, gli psichedelici anni settanta, gli spensierati ’80, i nostalgici ’90 e, soprattutto, perché da 20 anni la musica che passa nel main stream è sempre uguale a sé stessa???

Possibile che, oggi come oggi, non ci sia più il piacere di trasmettere al grande pubblico un minimo di innovazione musicale?

Se è vero che siamo ciò che mangiamo, e se è vero che la musica è cibo per il nostro cervello, mi pare ovvio che ci sia un’epidemia di deficienza che dilaga nel mondo.

Così, dopo aver chiuso la radio, appagato dal mio chiachiericcio mentale autoreferenziale (da sapientino so tutto, direbbe mio figlio) che mi garantiva la lucidità alla guida, mi sono detto: “Caspita, mi piacerebbe proprio chiedere ai musicisti che seguono Scuolasuono.it quali sono le nuove band o gli artisti che amano, snobbati dalle radio e dalle TV più importanti,  che invece è un vero sacrilegio non siano conosciuti dal grande pubblico!”

Così, eccomi qui alla ricerca dei nuovi geni musicali incompresi.

Vorrei quindi chiederti:

qual è l’artista, la band, o la canzone (in qualsiasi nicchia musicale al di fuori della Beyoncé-music) che meriterebbe, a tuo modo di vedere, di essere trasmessa al grande pubblico e che invece, per come sembra vadano le cose, molto probabilmente resterà inosservata?

Siccome è un tema a me sempre più caro e capisco e riconosco che il tuo tempo è prezioso quanto il mio, ho deciso che, se mi aiuterai a rinnovare i miei ascolti con musica NUOVA, non famosa (significa che la seguono in pochi cultori, ma che l’artista riesce ad attrarre un pubblico tale per cui è ragionevole che viva di sola musica) ma di grande qualità, esprimerò la mia riconoscenza regalandoti la versione integrale, solitamente riservata ai soli iscritti PLUS di Recording Turbo System, di una delle migliori interviste di sempre realizzate all’interno della nostra scuola.

Con questa intervista scoprirai…

Lascia qui il tuo commento, pubblicando il link YouTube della canzone che vuoi consigliarmi, corredata da una brevissima spiegazione del perché, secondo te, quel brano e/o artista/band ne vale la pena: ti invieremo entro domani il link di download dell’intervista esclusiva  e integrale, come promesso.

19 Comments

  1. Luca

    https://youtu.be/iX-QaNzd-0Y
    Amo queste progressiOni ritmiche in levatele
    Trovo molto moderne nel pop.

  2. Marco

    Ciao,io sono Marco. Per ascolti nuovi io ti consiglio queste tre band che sono quelle che più mi hanno colpito in questo periodo:
    Organ (post metal,doom metal), Seventh (post metal,stoner,sludge), Dasia (Rock strumentale sperimentale) tutte e tre molto valide anche live; spero siano di tuo gradimento.

  3. Dario

    https://youtu.be/ObAOGJfyLJk

    Melodia e testo la fanno da padrone, senza contare gli altri brani più spinti

  4. Eric

    Ciao,
    Ti consiglio di ascoltare questa band:
    https://youtu.be/a8eBlYuV-q4
    Sono una ottima band Indie italiana.
    Meriterebbero di più.

  5. Federico

    https://www.youtube.com/watch?v=_DTmvMsEbE4

    Band pop-rock irlandese con sonorità davvero interessanti…stanno cominciando ad avere mercato anche in Italia

  6. marco

    Marco Elaband
    dire poco per dire tanto.
    rock su tempo dispari.
    https://www.youtube.com/watch?v=80qr7M0CAoU

  7. Stefano

    Ciao,io avrei continuato ad’ascoltare Justin Biber.Qual’è la funzione della Musica?Chi decide ciò che vale? I conservatori? I”Radical Schic”con la puzzetta sotto il naso?Ma perchè per affermare il proprio punta di vista,bisogna sempre denigrare l’altro?BAASSSTAAAA.Fammi vedere e sentire ciò che produci tu,le note sono quelle e soltanto quelle,non si puo inventare più niente,non lo sapevi?http://www.youtube.com/watch?v=zucBFXpCA6s

  8. Sono convinto che la musica possa anche essere cibo dell’anima. Questa ne è la dimostrazione!

  9. Christian

    di musica che secondo me è meglio di Justin Biber uscita dopo il 2000 ce n’è a bizzeffe, perfino nell’ambito del pop e della dance!
    Questi sono solo alcuni esempi presi dai generi più svariati.
    Parto da pezzi strafamosi:
    https://www.youtube.com/watch?v=m326LNIRB3k
    mischia musica elettronica con elemeti folk

    https://www.youtube.com/watch?v=vrrck2JUzpM
    ho linkato appositamente una versione live e non quella più radiofonica perchè mette maggiormente in risalto le abilità vocali e di

    improvvisazione di questo cantante

    https://www.youtube.com/watch?v=5y_KJAg8bHI
    non ascolto molto la dance, ma questo dj quando l’ho sentito mi ha colpito perchè ha collaborato con cantanti validi e ha prodotto

    bei pezzi nel suo genere, spero solo di non scoprire fra un po’ di anni che son solo delle cover remixate!

    https://www.youtube.com/watch?v=eMxlItGR3jw
    i primi lavori (sconosciuti) dei Fun erano più tendenti al prog; io li ho scoperti come tutti quando ormai il prog lo avevano

    abbandonato grazie a questo pezzo e secondo me producono comunque dell’ottimo materiale

    https://www.youtube.com/watch?v=eIuHh2ZDsdo
    che dire… il pop dev’essere orecchiabile, e penso che James Blunt come altri artisti che andrò a linkare non hanno niente da

    invidiare alle band o ai cantanti pop degli anni passati

    https://www.youtube.com/watch?v=mqiH0ZSkM9I
    altro grande artista pop

    https://www.youtube.com/watch?v=cb5PalnCrhY
    idem come sopra

    https://www.youtube.com/watch?v=tpjBh3XP6Lg
    li ha resi strafamosi un’altra canzone (little talks), ma ho voluto linkarne una che secondo me rende più l’idea del genere folk

    particolare che fanno rispetto alla canzone che li ha resi famosi

    https://www.youtube.com/watch?v=E-SeaCZE2TM
    anche questa band australiana è andata in testa alle classifiche con questa canzone che non necessita spiegazioni; anche il resto

    dell’album ha del materiale degno di nota, a tratti moderno e a tratti che sembra richiamare i Beatles!

    https://www.youtube.com/watch?v=MSVZQzigD28
    di questo gruppo avrete tutti sentito Spirits: secondo me è quella più radiofonica e meno folk che han fatto, per cui ne ho linkata

    una che rende molto di più l’idea del loro genere

    ok adesso passiamo a gruppi un po’ meno famosi:
    https://www.youtube.com/watch?v=dLmCYeKSzp0
    li ho scoperti in una radio web americana e mi hanno colpito, fanno musica elettronica ma la fondono con vari generi e in generale

    li trovo di piacevole ascolto

    https://www.youtube.com/watch?v=QmuYiYleTG4
    gruppo folk americano abbastanza famoso, particolari e fanno canzoni molto diverse fra loro

    https://www.youtube.com/watch?v=63zPCyKdtEs
    sconosciuti in Italia, abbastanza famosi in America, fanno anche loro un pop folk moderno degno di nota

    https://www.youtube.com/watch?v=D3EMl4eflqI&list=PLbX4BaaezzQzP1KVm8CGdL9QOqzgYTbCY
    viene definito country, ma io un country così non l’avevo mai sentito, e lui ha una gran voce

    https://www.youtube.com/watch?v=rRRSIjoBI3M
    un country già più simile a quello tradizionale con qualche elemento moderno, motivo per cui l’ho linkato, anche se c’è da dire che

    tantissimi artisti country ormai hanno quel suono lì

    andiamo adesso sul rock:
    https://www.youtube.com/watch?v=1VQ_3sBZEm0
    ricordiamoci che i Foo Fighters hanno iniziato negli anni ’90, ma molti capolavori li hanno prodotti anceh dopo!

    https://www.youtube.com/watch?v=VEVnTYvwSHY
    altro pilastro di questi ultimi anni di cui non c’è molto da dire

    https://www.youtube.com/watch?v=p0LIDXFZhWU
    è ritornato anche l’hair metal: questo gruppo è un esempio; non ho messo una delle canzoni più da pogo, anche se ce ne sono, ma

    quella che secondo me è più riuscita anche a livello musicale

    https://www.youtube.com/watch?v=VfyUIT-Dmco
    voce femminile che in questi ultimi anni stupisce per il suo hard rock

    https://www.youtube.com/watch?v=lAo389WHcJo
    altra bella voce femminile su un rock bello pestato, ma allo stesso tempo melodico e con tanti suoni elettronici

    e per finire, nonostante non sono un cultore, qualche esempio di prog che merita nonostante non si tratti di band degli anni 70:
    https://www.youtube.com/watch?v=VFmnRbGTimo
    https://www.youtube.com/watch?v=xYYOtEZeQl0

    ne approfitto poi per fare pubblicità alla band di cui faccio parte attualmente, sia come tastierista sia come home production:
    https://www.youtube.com/watch?v=dTXcAVT9g-4

  10. Beh innanzitutto se vai sul mio sito http://www.sandroego.com puoi sentire un bel pò di esperimenti registrati ahimè male (e infatti ho deciso di rifare tutto appena arrivato ad un buon livello nel tuo corso), ma bravi bravi posso consigliarti i Kingcrow, realtà italiana di Roma veramente eccezionale.
    Su Spotify c’è il loro ultimo album Eidos.
    Un abbraccio.

    sandroEGO

  11. Nicolangelo

    https://www.youtube.com/watch?v=BETyaQWPULM

    Questa canzone non ha innovazioni di alcun genere però adoro gli ambienti che creano in molte delle loro canzoni. Questa è una di quelle.

    Balthazar – Do not claim them anymore

  12. Stefano

    tanti gruppi purtroppo sono stati lasciati scadere come ad esempio i miei amatissimi Karnea, anche i Marydolls (entrambi alternative rock italiano con qualche influenza grunge) secondo me avrebbero meritato più spazio sebbene mi hanno un po’ deluso con il secondo album senza novità nonostante tutti gli anni impiegati… ma soprattutto secondo me i Marta sui Tubi dovrebbero regnare in Italia! e invece sono sempre lì al confine tra l’essere qualcuno e l’essere nessuno
    quello che propongo invece è questo album del gruppo di un mio amico, death metal di qualità da Roma
    https://www.youtube.com/watch?v=UjzjMyExUFc

  13. Graziano

    https://youtu.be/nvA0x3GDuOY
    Il perché è molto semplice…è la mia band e io credo molto nel nostro progetto, non è per presunzione. Spero che l’ascolto sia gradito.

  14. luca

    ciao
    io consiglierei questi video:
    https://www.youtube.com/watch?v=QTAqLSyYmiA
    bello il video, e molto interessante il genere.
    new wave|italiano…insomma a me piacciono 🙂

    poi
    https://www.youtube.com/watch?v=bXvn2aresx8&list=PL-_Hf9UEiLrOklwFv_-jpXQzCZTe3aiMp

    buon ascolto
    ciao
    L
    Luca

  15. Mirko

    https://www.youtube.com/watch?v=Bd0Gz2OIYiw
    Questi ragazzi li consiglio a tutti.. bravi bravi bravi…

  16. Fabrizio

    Ciao sono Fabrizio ti propongo questo Rock Noise Elettronico
    https://www.rockit.it/DaggerMoth

  17. Ti consiglio vivamente l’ascolto di questo nuovo gruppo i “The Jaze’s Knights”!
    TUTTO ITALIANO! (Anche se ad ascoltarli non ci si crede!!!)
    fanno R&B/Nu-Soul meglio di tantissimi americani ed inglesi!
    Voce unica ed incredibile
    Sonorità nuovissime ed originalissime
    Missato e masterizzato (a mio modesto parere!) egregiamente!

    you’re not alone
    https://www.youtube.com/watch?v=ToU8tnz8T3w

    Album teaser
    https://www.youtube.com/watch?v=d27XjuTmoeg

    will you go?
    https://www.youtube.com/watch?v=udwElVU2L24

  18. antonello casula

    https://flowingdreams.bandcamp.com/album/holograms stiamo parlando di un artista sardo che ha composto e suonato la sua opero

  19. Gigi Manero

    Ciao Francesco, penso avremo grosso modo la stessa età, anche le mie radici affondano e traggono sostentamento dall’epopea pop rock degli anni 60/70. Suono nei locali da quando avevo quindici anni, gli ultimi quaranta con una media di 250 serate annue, quindi la necessità di rinnovare continuamente il repertorio, anticipando, se possibile, mode e tendenze in atto, occhi ed orecchi sempre in allerta, you tube come prima scelta, profili Facebook dello star system, riviste specializzate, ecc. Facendo musica da ballo ormai non mi scandalizza più niente; mi ricordo che il passaggio dal rock dei 70 alla disco degli “spensierati” 80 è stato un trauma che per poco non mi annientava la band, perchè il tastierista non ne voleva sapere di eseguire un arpeggio a 16″ schiacciando un singolo tasto, ed il batterista vedeva i trigger della Simmons drum come e peggio delle emorroidi, poichè in entrambi i casi andava a snaturare il loro approccio e feeling con lo strumento. Abbiamo superato quella decade dorata, poi di slancio anche i ’90 di cui ricorderò i muri di gente, e le piste imballate del primo periodo, al ritmo degli Ace of Base, Queen, IMC, Corona, La Bouche, Snap, ecc. Poi i Dj hanno preso il sopravvento, non solo come esecutori, ma anche come compositori; stiamo parlando, nella stragrande maggioranza di analfabeti musicali, che hanno vissuto al di sopra delle loro possibilità grazie a un plagio sistematico degli archivi musicali e sopratutto alla complicità delle radio dove molti di loro facevano i Dj promuovendo la loro robaccia: cover remix da voltastomaco, brani sempre meno cantati perchè la povertà di idee ti preclude la capacità di scrivere una linea melodica. Circa i testi, stendiamo un velo pietoso. Risultato : in 15 anni polverizzato il 60% dei locali; per dire, a Bologna gli ultimi dieci anni han chiuso i battenti una settantina di discoteche. La ma camaleontica band nel frattempo si è riciclata, latin dance a manetta, cumbia, bachata, reggaeton e kizomba, strizzando l’occhio alle top ten. E qui con sorpresa mi è capitato di sentire un pezzo del famigerato J. Bibier dal titolo Friends, molto ammiccante, con sequencer a 16″, reminiscenze 70/80. Cosa vuoi, un pò per curiosità, un pò perchè era il suo primo brano che mettevamo in repertorio, decidiamo di farlo nostro. Ci siamo fidati di giocarcelo dopo un riempipista come Could you be loved di Bob Marley; non ci crederai, ma dopo qualche battuta la pista s’è riempita fino a traboccare. Tieni presente che non c’erano pischelli di 15/20 anni, ma adulti con età media di 50 anni, ex teen agers degli anni ’80. Non sarà una canzone che passerà alla storia, però è riuscita a far breccia nei gusti del mio pubblico, che poi è il popolo della movida, divenuto nel frattempo molto refrattario alle novità,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scuolasuono - © Copyright - tutti i diritti riservati
FRANCESCO NANO s.p - Opatje Selo 21 5291 Miren SL
Reg: 6861270 - Cod. fiscale: 80184944