Plugin, VST e amplificatori virtuali

Leggi l’intervista integrale a  Massimo Traverso:  Massimo Traverso presenta il suo progetto multimediale

 

Plugin, VST e amplificatori virtuali

Carmen Louis:  Stiamo per concludere la nostra bella chiacchierata con Massimo Traverso ed il suo progetto multimediale Gothic Multimedia Project,  nell’ambito delle interviste realizzate da Scuolasuono.it e la rubrica Home Recording Studios. Massimo, ora  raccontami qualcosa a proposito delle tue preferenze digitali, prettamente digitali. Mi piacerebbe sapere quali sono i plug in e i vst che ti piacciono di più, quali sono i set up che utilizzi e con quali risultati.

Massimo Traverso:  Per la chitarra, come ti dicevo, adotto un metodo. Da una parte registro contemporaneamente attraverso il KB37, dando attraverso gli AMP virtuali della Line6 un suono definito. Non potendomi permettere di avere già un suono definito l’unica sarebbe di equalizzare in seconda battuta ma, abborrendo io il re-AMP, chiaramente pratico in uno studio, utilizzo più che gli AMP virtuali  della Line  il  Vermilion e il Cremeche sono rack extention di Reason e che mi danno la possibilità, soprattutto il KLIM  di avere un suono molto caldo e molto valvolare, se mi passi il termine,  per poterlo poi settare come piace a me in fase di editing e di mixaggio, mentre il Vermilion della  Kuassa Amplifikation  lo utilizzo più per le chitarre acustiche oppure se devo registrare delle parti Jazz.

 

Schermata di Kuassa Amplifikation

 

Invece, come Rack Extention faccio molto uso di un bellissimo equalizzatore grafico della Lab:One Recordings che mi dà la possibilità di avere ogni settaggio,  poi salvo a seconda del tipo di voce, del tipo di canzone, e soprattutto del tipo di genere che si va a fare. Generalmente non sono un fanatico, a meno che non riguardi le chitarre elettriche. La voce cerco di tenerla molto naturale, così come per  gli altri strumenti acustici cerco di avere un buon livello di dinamica in partenza per dover comprimere poco in seguito, e comunque se comprimo uso  dei compressori con un Level detector, non peek che mi vanno a schiacciare troppo.

 

Puoi proseguire la lettura del l’intervista integrale a Massimo Traverso, allievo del Corso per tecnico del suono  Recording Turbo System, suddivisa per argomenti:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scuolasuono - © Copyright - tutti i diritti riservati
FRANCESCO NANO s.p - Opatje Selo 21 5291 Miren SL
Reg: 6861270 - Cod. fiscale: 80184944