L’importanza della scelta degli strumenti

Leggi l’intervista integrale a  Massimo Traverso:  Massimo Traverso presenta il suo progetto multimediale

 

L’importanza della scelta degli strumenti 

Carmen Louis: Si conclude con questo ultimo articolo l’intervista di Scuolasuono.it con Massimo Traverso. Abbiamo più o meno una decina di minuti, se vuoi puoi parlare dei tuoi progetti musicali. Dopo averti spremuto ovviamente dalla parte tecnica.

Massimo Traverso:
  Grazie Carmen..

C. L.:
  Questa intervista è stata una lezione per noi.

M. T.:
 Curo da 12 anni questo progetto multimediale che è il Gothic Multimedia Project. Ha realizzato nel 2004  “Grim”, un CD multimediale, un doppio CD audio con un CDR, quindi multimediale con delle poesie, delle tavole e negli anni si è espanso, ha radunato attorno a me gli artisti, grafici, tecnici informatici, e da ultimo, degli attori. Questo progetto, di cui i curo la parte audio, ha raccolto attorno a se anche degli attori perché sta realizzando un film interattivo multimediale, in cui l’utente, questo ovviamente solo su Pc o Mac, non su televisione, avrà la possibilità di scegliere e di interagire nella trama, e quindi di poterla  indirizzare  in un modo piuttosto che in un altro, attraverso delle proprie decisioni, delle proprie azioni.

 

schermata da Gothic Dimension, sito di Gothic Multimedia Project

 

Da queste decisioni e azioni, ne scaturirà un esito diverso del film e ovviamente del contenuto artistico,  vi sono  sia delle composizioni digitali che delle riproduzioni di illustrazioni fatte a mano, oltre che musica e  ovviamente delle canzoni vere e proprie. Questo per quanto riguarda il Gothic Multimedia Project, di cui è atteso il prossimo lavoro alla fine del 2014, inizio 2015. Sono lavori che hanno comportato la collaborazione di più di venti persone, quindi hanno  molto lavoro d’integrazione, soprattutto.

Sono anche fonico per i Blue Dawn,  questa band  di Genova per cui suono anche occasionalmente dal vivo come tastierista, sulla pagina Facebook  è  presentato l’ultimo loro CD che è “Cycle of Pain”. “Clam, Dolenter” è invece l’ultimo DVD realizzato dal Gothic Multimedia Project, nel 2010, ed è la prima opera integralmente multimediale in cui musica, arte e poesia sono inestricabilmente legate all’interno di un mondo virtuale.  Non è un dvd come gli altri ne’ tantomeno il solito cd audio:  ci è costato la bellezza di 6 anni di lavoro ed è arrivato alle finali di alcuni festival internazionali di musica sperimentale e di video-arte, dal Scientist Video-Art Festival di Ferrara al Japan Media Arts Festival di Tokyo, passando per diversi festival in Europa, Stati Uniti, Canada, Russia e Australia.

C. L.: Massimo, tu dicevi che tra l’altro hai lavorato benissimo nel tuo Home Studio anche con tutti i consigli di Scuolasuono.it, ovviamente anche grazie alla tua pazienza e capacità e anche per il tuo equipment; hai fatto un ottimo lavoro, con un ottimo risultato.

M. T.:
 Assolutamente, perché devo dire, appartenevo – si dice in gergo tecnico per chi suona il sintetizzatore – ai cosidetti “spippolatori”, quelli che provano, girano con gli oscillatori e lo stesso facevo chiaramente con i vari Device, con i vari plug in, commettendo ovviamente degli errori. Che si debba sbagliare per imparare, questo è innegabile, per pagare sulla propria pelle gli errori fatti,  ma sono qui  grazie a quello che ho imparato da Scuolasuono.it, cioè  “dosare” le proprie conoscenze, le proprie energie, e adattarle al proprio ambiente: ho un appartamento di 100mq,  ho un budget illimitato?  Benissimo, mi potrò indirizzare in una certa maniera.

Ma se ho solo una stanza e un budget chiaramente limitato, devo valutare.. Quindi, cerco una stanza ben suonante, in modo che posso avere oltre che a una buona registrazione, anche un buon  studio  e una acustica soddisfacente. Questa è l’ultima cosa che conta, perciò spero di non avervi annoiato troppo, tante volte quando si parte  si esagera: magari prendendo questo, perchè  forse mi servirà comunque prima o poi.. L a cosa più difficile, che sto imparando ancora adesso, perché non posso dire di averla imparata del tutto, è fare delle scelte.

 

0

 

Il dilemma tra un FET, un OPTO, non è che ne avrò uno per forza anche VCA: potrei averlo, ma dovrò fare compressione veloce o avere una compressione diciamo più morbida? Equalizzatori: cosa devo avere, un parametrico grafico? Si può avere tutte e due perché tanto non è che… Però poi alla fine bisogna usarli dopo che li abbiamo comprati e bisogna  saper scegliere. Io mi trovo molto bene con i parametrici,  lo stesso per i microfoni. È bello avere un sub-cardioide, un cardioide omnidirezionale, però alla fine bisogna scegliere il proprio settaggio.

Scelgo un ORTF, mi serviranno certi microfoni.   Scelgo un Mid-Side,  certi microfoni li escludo. Insomma.. Certo, rispetto anche al tipo di voce, ad esempio, se canta un uomo l’LA2A non mi piace più, preferisco allora un FET  con cui posso dargli una voce più indicata. Devo dire la verità, cosa magari per molti aberrante, se faccio elettronica a questo punto sulla voce metto dei multi-effetti per chitarra, perché mi piace trattarla come uno strumento. Sulla voce ho utilizzato dei Flanger  – si esperimenta – e dei Phaser anche..

C. L.: A conclusione intervista, anche se tu hai tante cose, possiamo confermare che  sicuramente sono tutte mirate, quindi bisogna seguire il tuo esempio. Massimo, penso che sia il caso di fare una seconda intervista prima o poi: ho avuto il piacere di ascoltarti, so che tu vorresti dire di più.

M. T.:
 Sicuramente, ma non voglio essere come una quarta chitarra – overwhelming – di troppo..

C. L.:
 Per contattarti, per registrare da Massimo, ripetiamo?

M. T.:
 Per contattarmi, potete contattarmi sul Gothic Multimedia Project che trovate su Facebook, sia come sito che è http://www.gothicdimension.com

C. L.:
benissimo, un grosso saluto, un’ottimo lavoro e un in bocca al lupo per tutti i prossimi progetti

M. T.:
 Grazie!

 

Puoi seguire la lettura dell’intervista integrale a Massimo Traverso, allievo del Corso per tecnico del suono  Recording Turbo System, suddivisa per argomenti:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scuolasuono - © Copyright - tutti i diritti riservati
FRANCESCO NANO s.p - Opatje Selo 21 5291 Miren SL
Reg: 6861270 - Cod. fiscale: 80184944