DAW a confronto: Samplitude e Reason

Leggi l’intervista integrale a  Massimo Traverso:  Massimo Traverso presenta il suo progetto multimediale

 

DAW a confronto: Samplitude e Reason

Carmen Louis: Proseguiamo l’intervista con Massimo Traverso per Scuolasuono.it, nell’ambito della rubrica Home Recording Studios. Massimo, mi parlavi di Reason, ma credo che tu stia utilizzando anche Magix Samplitude Music Studio. Da quanto tempo lavori?

Massimo Traverso:
 Da tanto, con Samplitude io lavoro da anni, mentre invece con Reason solamente da 5 anni. Samplitude è sottovalutato in quanto è a basso budget e, certo, non ha la stabilità di un Reason, non ha la rack di  Cubase, e non ha chiaramente la qualità e gli strumenti di un Pro Tools .. Chiaramente parliamo di un level entry, quindi di un  software che ben si adatta per chi entra nel mondo dell’ Home Recording. Però da’ delle possibilità anche più professionali, secondo me,  per quanto riguarda le produzioni multimediali, ed è per questo che lo uso: sia per la realizzazione di colonne sonore, non solo perché trasmette in alcune sue versioni il mixaggio surround 7.1 ma perché con le integrazioni video che comunque ha, permette di integrare la parte video con la parte audio. Inoltre, per chi ha velleità di mastering, ha una buona consolle, cosa che Reason ha ma più frammentata, e soltanto a livello di rack extentions ma non a livello di votazione iniziale; una consolle molto compatta, fatta di cose semplici, essenziali: un limiter, un de-esser, un maximizer, un widener per allargare lo spettro sonoro e un equalizzatore grafico, che ha quei punti essenziali che servono a chi non è particolarmente dentro al mastering, di poter curare le proprie produzioni post mixaggio.

 

Magix Samplitude Music Studio


C. L.: Tu la utilizzi per il matering del materiale audio per le colonne sonore su un video?

M. T.:
 Sì, l’ho utilizzato anche per quello audio, devo dire la verità.

C. L.:
 Ma soprattutto, in quale situazione lo usi?

M. T.:
 Ssoprattutto per il multimediale, quindi per le colonne sonore. Però può essere benissimo usato anche come integrazione di Reason, e una cosa che consiglio sebbene scomodo, è di non utilizzare – questa la mia esperienza –  lo stesso software  sia per il missaggio che per il mastering. Ha la difficoltà di dover esportare tutto, ha la difficoltà che Reason purtroppo non usa l’open frame, quindi la possibilità di esportare in un formato immediatamente utilizzabile e prelevabile diciamo da altri sequencer. Però dà la possibilità di fare una cosa che in genere non sempre si fa quando si usa sempre lo stesso software: ripartire da zero.

Perché tale dovrebbe essere con il mastering: resettare, quindi iniziare il lavoro come se lo si fosse ricevuto da un’altra persona, e ascoltare con delle orecchie nuove, non quelle con le quali lo si è mixato, perché altrimenti verrebbe da dire: “No va bene cosi, non lo masterizzo neanche”. Invece bisogna fare, con molta autocritica, oppure resettare completamente e far passare del tempo, come dico io “Subito è troppo bello.” e ascoltarlo con casse da mastering, quindi da ascolto e non da mixaggio, e soprattutto fare degli interventi molto molto minimi.

C. L.:
 Questo è il settaggio migliore.

M. T.:
 Sì,  mentre per la registrazione è un po’ meno indicato. È più indicato per l’editing, per chi vuole  fare editing multitraccia, perché è molto veloce. Reason e Cubase sono veloci, ma non così veloci, Magic è tanto taglia-copia-incolla, molto semplice, ha meno parametri, però è più immediato. Reason da molte più possibilità però forse questo è l’unico limite, per quanto riguarda l’editing, ha un passaggio in più. È molto ben definito, da molte possibilità, però richiede  più tempo ovviamente. Magix è più veloce. Chiaramente non è consigliabile per la registrazione, secondo me, perché non ha ancora la stabilità di altri software.

Puoi proseguire la lettura del l’intervista integrale a Massimo Traverso, allievo del Corso per tecnico del suono  Recording Turbo System suddivisa per argomenti:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scuolasuono - © Copyright - tutti i diritti riservati
FRANCESCO NANO s.p - Opatje Selo 21 5291 Miren SL
Reg: 6861270 - Cod. fiscale: 80184944